Saluto di fine mandato del Sindaco

10/09/2021  - 176 letture     Segreteria

Il municipio

Gentilissime Concittadine, Gentilissimi Concittadini.

Il tempo del mio mandato come Sindaco di Spina d'Adda sta per completarsi e, quindi, è giunto momento di tirare le somme su quanto è stato fatto in questo quinquennio. È stato un mandato, certamente, impegnativo, coerentemente col nostro motto di "Impegno per Spino".

La partenza della nostra attività amministrativa è stata tanto difficile, quanto travagliata a causa del bilancio lasciatoci in eredità dalla precedente Amministrazione. Un bilancio, sul quale gravavano, come enormi e pesanti macigni, i crediti residui di circa un milione e mezzo di euro, accumulati negli anni precedenti, ma mai incassati.

Questo potenziale debito produceva un duplice e negativo effetto. Da un lato, limitava pesantemente qualsiasi azione amministrativa, dando luogo ad una situazione di sostanziale "paralisi" finanziaria, dall'altro, esigeva un'immediata azione di recupero ed intervento, resosi ancor più urgente in ragione della deprecabile inerzia posta in essere. Il debito doveva, dunque, essere sanato; ma come?

In relazione alle soluzioni tecnicamente prospettabili ed adottabili, si è, purtroppo, consumato un serio contrasto in seno al Gruppo di maggioranza.

Da una parte, vi erano coloro che volevano che si riconoscesse il disavanzo creatosi negli anni precedenti, portando il Comune in uno stato di pre dissesto finanziario, il che avrebbe determinato chiare e gravose conseguenze, quali:

  • la paralisi dell'intera attività istituzionale del Comune;
  • l'obbligo di dover aumentare tutte le tariffe, addizionale IRPEF compresa, per recuperare l'enorme credito residuo entro la fine del mio mandato.

Dall'altra, vi erano coloro che, come me, ritenevano ingiusto chiedere sacrifici ai cittadini senza prima aver cercato di recuperare quei crediti. Una scelta coraggiosa di un'Amministrazione che non ha avuto timore di assumere decisioni difficili ma leali nei confronti dei cittadini.

Purtroppo queste divergenze hanno prodotto, come noto, una spaccatura nel nostro gruppo e cinque consiglieri ci hanno abbandonato. Oggi però, a distanza di oltre quattro anni, sono sereno, perché posso dire che la scelta che ho fatto, condivisa con i consiglieri rimasti, ha permesso di recuperare centinaia di migliaia di euro di crediti e di risanare i rimanenti, senza nulla chiedere a voi cittadini e senza bloccare le attività amministrative. Tutto questo lavoro si è rivelato fondamentale per il buon funzionamento dell'Amministrazione e si è manifestato come assolutamente indispensabile per realizzare nuovi progetti.

Sono stati effettuati e realizzati numerosi interventi nel corso di questo mio mandato, a testimonianza dell'impegno profuso da questa Amministrazione per migliorare il nostro paese. Tuttavia, mi permetta di richiamare la vostra attenzione su alcuni progetti particolarmente significativi.

Abbiamo rinnovato il nido comunale, la scuola dell'infanzia e stiamo costruendo la nuova scuola primaria. Solo queste tre opere implicano un impegno economico davvero importante ed imponente: undici milioni di euro, nove dei quali, grazie ai bandi, a cui abbiamo partecipato con successo, arriveranno a Spino dalla Regione Lombardia, dal GSE e dallo Stato e saranno a fondo perduto. Opere pubbliche fondamentali, indubbiamente connesse ad un bene primario, quale il futuro educativo e scolastico dei nostri bambini e dei nostri ragazzi.

Tre edifici scolastici che, oltre ad essere più confortevoli per i nostri bambini e più in linea con le nuove esigenze didattiche dei nostri ragazzi, saranno all'avanguardia in materia di eco sostenibilità, per l'elevato risparmio energetico, per l'utilizzo di energie rinnovabili e per l'eliminazione delle emissioni di anidride carbonica nell'ambiente. Penso che a questi interventi vada riconosciuto l'alto livello ecologico che rivestono. Sempre in tema di scuola merita di essere ricordato il grande lavoro che è stato fatto nell'estate dello scorso anno, quando, a causa della pandemia, è insorta l'impellente necessità di organizzare nuovi spazi per permettere ai ragazzi, delle scuole primaria e secondaria, di riprendere le lezioni in presenza, cercando le soluzioni più opportune per evitare i doppi turni, che avrebbero prodotto gravi disagi per le famiglie. Ci siamo riusciti grazie alla collaborazione sinergica della Scuola ed alla preziosa disponibilità della Parrocchia che ha messo a disposizione gran parte dell'Oratorio maschile. Un sincero ringraziamento personale e di tutta l'Amministrazione giunga al Dirigente Scolastico ed al Parroco, per l'attenzione e la collaborazione che hanno sempre offerto per aiutare i nostri ragazzi.

Molto altro è stato fatto, dalla misura nidi gratis al riordino e digitalizzazione dell'archivio storico comunale, dal rifacimento degli spogliatoi del centro sportivo alla rinnovata illuminazione dei parchi pubblici, dalla messa in sicurezza di numerose strade con nuove asfaltature alla messa in sicurezza di alcune rogge che attraversano il paese, ma non tutto si può scrivere. Tutta questa intensa attività è stata possibile grazie alla collaborazione degli uffici comunali, del gruppo di maggioranza ed, in particolare, al serio e costante impegno degli Assessori. A tutti va il mio sentito e sincero ringraziamento. Purtroppo, non sono riuscito a concludere in tempo utile la procedura relativa alla nuova casa di riposo. Ne sono dispiaciuto. Tuttavia, questo non significa che l'opera non si farà. I documenti sono in fase di completamento, ma le ormai prossime elezioni non mi permettono di portare in Consiglio Comunale la delibera conclusiva. Lascio tutto al prossimo Sindaco con la fondata speranza che, in tempi brevissimi, vedremo iniziare i lavori per la costruzione della nuova RSA.

Questa esperienza amministrativa mi ha permesso di conoscere più da vicino il variegato e generoso mondo del volontariato presente ed operante a Spino. Donne e uomini, giovani e meno giovani, che, in modi diversi, donano parte del loro tempo e, quindi, della loro vita per essere d'aiuto. Una semplice e preziosa testimonianza di una possibile società solidale. Grazie di cuore a tutti loro. Concludendo, ringrazio tutti voi SPINESI, che mi avete permesso di vivere questa esperienza amministrativa. Un'esperienza impegnativa ed appassionante.

A tutti voi auguro ogni bene.

Cordialmente.
Luigi Poli Sindaco.

Allegati

FileTipo e dimensioneUltima modifica
 documento-ufficialepdf - 824,95 kb10/09/2021 12:54:16

Condividi:

Azioni:

Servizio di newsletter

Vuoi essere regolarmente informato sulle attività amministrative?
Iscrivi il tuo indirizzo di posta elettronica per rimanere sempre informato sulle notizie ed eventi...


Premendo il pulsante "Iscrivimi" sarai indirizzato ad una pagina per confermare il trattamento dei dati personali.
torna all'inizio del contenuto